Voltana Photo Event

Cosa fare nel weekend: Voltana Photo Event

E’ iniziato l’autunno e con esso tante sagre ed eventi che portano alla ribalta prodotti e tradizioni tipiche: noi non potremmo essere più felici! Oggi, però, vogliamo consigliarvi qualcosa di diverso: se cercate idee per il vostro weekend d’autunno vi mandiamo a Voltana, dove si terrà la terza edizione del “Voltana Photo Event”.

Cos’è il Voltana Photo Event?

Organizzato dal nostro amico e fotografo Mirco Villa, il Voltana Photo Event rappresenta un momento di incontro con chi il mondo lo guarda e ce lo fa conoscere dall’obiettivo della propria reflex. Sguardi, volti, paesaggi, nulla sfugge all’occhio attento di un fotografo che trasmette le sue sensazioni con i suoi scatti e le dona a chi ha la sensibilità di fermarsi, anche solo per un momento, a guardare, con occhi differenti e da una prospettiva diversa, il mondo.

Dove, come e quando?

Il Voltana Photo Event verrà inaugurato domani, domenica 4 ottobre, a partire dalle ore 14 al Centro Sociale Cà Vecchia di Voltana. La registrazione per i partecipanti è gratuita ma obbligatoria per consentire le riprese video e foto: registratevi online per risparmiare tempo e non fare la fila

Voglio registrarmi online, bella idea!

Il programma merita veramente la partecipazione: tra i laboratori vi segnaliamo i “Gemelli Diversi” curato da Slow Food dove ci insegneranno a comparare differenti prodotti alimentari attraverso un divertente ed istruttivo workshop. Inizierà alle ore 15.00 ed è necessaria la prenotazione.

Voltana Photo Event

E i contadini come partecipano?

Si ci saremo anche noi! Durante tutta la giornata sarà possibile visitare alcune mostre  fotografiche: una di queste, Ritratti Contadini, ci vedrà protagonisti e ciò ci rende molto orgogliosi! Doveroso menzionare anche le altre mostre fotografiche che potrete “gustare con gli occhi”:La metamorfosi del cibo”, “Piazze di Romagna”, “Artigiani artisti”.

Ma si mangia?

Certo! Al Voltana Photo Event spazio anche al cibo: potevano mancare le nostre azdore? Ovviamente no. E allora passate a salutare la Lea dell’agriturismo Nasano e vi farà provare la sua fantastica piadina romagnola e se volete concedervi una dolce coccola, andate dalla Gianna dell’agriturismo Cà Ridolfi: saprà conquistarvi con i suoi dolci al forno a legna. Il menù della manifestazione prevede anche i sabadoni del Circolo di Passogatto, la pizza fritta del centro sociale Ca’ Vecchia, i salumi di La mora del Munio.

Che dite, ci vediamo al Voltana Photo Event domani?

Tutte le info potete trovarle sul sito www.cliccailweb.it.

Ill avoro dei contadini_EXPO

Diario di una fantastica giornata a Expo

E’ stato bello. Emozionante. Quasi unico. Il lavoro dei contadini a Expo Milano 2015, possibile? Sì! Ed è successo ieri, martedì 22 settembre 2015.

Sono partiti prestissimo alla volta di Expo, invitati da Coldiretti Ravenna/Campagna Amica, Lea dell’Agriturismo Nasano insieme a Carla Lega, Maurizio delle Teglie di Montetiffi, Anna Tazzari con la Signora Maria e la mosaicista Anna Fietta. Quando si parte per Expo non si sa che cosa aspettarsi, soprattutto per un’associazione come la nostra, il rischio è di farsi travolgere dagli eventi (importanti, poichè la settimana 18-24 settembre è dedicata alla nostra Regione, l’Emilia Romagna)  ma noi avevamo un obiettivo: far riconoscere il lavoro dei contadini e portare sul gradino più alto del podio un pezzo delle bellezze delle Romagne che abbiamo nel cuore.  

La nostra postazione era il cardo sud e, fatta eccezione per Lea che è stata – giustamente – reclutata in cucina ad esibirsi insieme ai suoi colleghi “di agriturismo” con i piatti della cucina romagnola, Maurizio, Anna Tazzari, Anna Fietta e Carla Lega avevano uno spazio espositivo a loro riservato.

Lea Gardi Agriturismo Nasano Expo il lavoro dei contadini

Fonte foto: Franco Spada

L’interesse dei visitatori non è mancato: l’arte romagnola della ceramica, della scultura e del mosaico di Carla, Anna e Anna ha incuriosito i più e in molti si sono fermati a fotografare gli oggetti meravigliosi che nascono dalla creatività di queste donne e artiste meravigliose. 

Parlando, poi, della nostra piadina una domanda è nata spontanea: come si può fare la piadina senza le teglie di Montetiffi? Le teglie in terracotta di Maurizio e Rossella sono uno degli ingredienti segreti della nostra piadina!!

Il lavoro dei contadini a Expo

Infine, come omaggio a tutti i visitatori, Carla Lega ha realizzato il quadrifoglio porta fortuna “Expo”, un’edizione limitata realizzata in diretta dalle sapienti mani della nostra mitica Carla.

CarlaLega_EXPO Il lavoro dei contadini

Per noi è stata una giornata splendida e anche se solo una piccola parte dell’associazione il lavoro dei contadini ha presenziato fisicamente, tutti hanno collaborato per far conoscere la nostra realtà all’interno di una vetrina così importante come Expo.

Grazie a chi ha partecipato, a chi ci ha invitato, a chi lavora da anni per la nostra associazione e a voi che con passione ci seguite e ci motivate!

Alla prossima!

Gli antichi frutti d'Italia Pennabilli 2015

Gli antichi frutti d’Italia si incontrano a Pennabilli!

Si rinnova quest’anno l’appuntamento a Pennabilli per la manifestazione “gli antichi frutti d’Italia”, giunta alla sua ottava edizione e organizzato dall’Associazione Culturale Tonino Guerra.

Nella magica atmosfera del borgo del Montefeltro, “gli antichi frutti d’Italia” vi accompagneranno in un viaggio a cavallo tra il presente e il passato con un programma denso di laboratori e attività: non prendete impegni per sabato 26 e domenica 27 settembre a partire dalle ore 15.

Gli antichi frutti d'Italia Pennabilli 2015

Saremo presenti anche noi dell’associazione all’interno dell’Orto dei frutti dimenticati con l’inaugurazione della mostra fotografica “Ritratti Contadini”, curata dall’amico fotografo Mirco Villa: vi aspettiamo a partire dalle ore 16 di sabato 26 settembre con un ospite d’eccezione, il rinomato chef Igles Corelli, maestro di cucina garibaldina.

Può interessarti: intervista a Igles Corelli sulla cucina garibaldina

Il programma (lo trovate qui) è ricco di mostre, dibattiti e rappresentazioni aperte a tutti: in particolare vi invitiamo a consultare il programma per scegliere il vostro laboratorio artigianale preferito.

L’evento è sbarcato anche sui social network, potete trovare tutte le informazioni sulla pagina Facebook “gli antichi frutti d’Italia si incontrano a Pennabilli

E per gli appassionati della buona cucina una chicca: partite alla volta di Pennabilli con il menù della vostra serata! Solo per i nostri fedelissimi lettori, ecco i menù degli “antichi frutti di casa”… un’occasione unica per risentire “il passato in bocca”

Gli antichi frutti d'Italia Pennabilli 2015 menù