gustodì

Gustodì al Terra Madre di Torino 2022

Il Lavoro dei Contadini sarà presente a Terra Madre con Gustodì, il trasformato di Pesca Buco Incavato Presidio Slow Food.

Grazie alla sinergica collaborazione fra Condotta Slow Food di Godo e Bassa Romagna,  Comunità “Il Lavoro dei Contadini in Romagna” e ISIA Faenza”,  il 24 settembre a Terra Madre (Torino), negli spazi di Slow Food Emilia Romagna, ci sarà la prima uscita ufficiale del brand Gustodì per la presentazione dei trasformati della Pesca Buco Incavato (confetture, succhi di frutta e succo concentrato).

gustodì

I trasformati di Pesca Buco Incavato Gustodì

IL LAVORO DEI CONTADINI IN ROMAGNA COMUNITÀ SLOW FOOD

Il Lavoro dei Contadini in Romagna, Comunità di Slow Food, nasce nel gennaio 2020, come completamento delle esperienze maturate dall’associazione Il Lavoro dei Contadini. 

Come l’associazione, è rappresentata in primis sia da imprenditori agricoli che da tutte le persone che condividono l’obiettivo primario della promozione del territorio, nell’ottica della valorizzare dei prodotti tipici, la tutela della biodiversità vegetale e animale, attraverso il recupero delle tradizioni, delle arti e della cultura contadina, dei valori “antichi” della campagna.

ISIA FAENZA – DESIGN & COMUNICAZIONE

L’ISIA di Faenza è un’istituzione universitaria per il Design e fa parte del sistema per l’alta formazione artistica del Ministero dell’Università e della Ricerca; nasce a Faenza nel 1980 e rilascia diplomi di laurea triennali, di specialistica in “Design del Prodotto” ed in “Design della Comunicazione”.

IL PRESIDIO SLOW FOOD “PESCA BUCO INCAVATO” E LE COLLABORAZIONI PER TERRA MADRE

Il Buco Incavato (Bus Incavé), pesca a polpa bianca con buccia vellutata, ha rappresentato, per Massa Lombarda, dopo gli anni Venti del secolo scorso, il cardine dello sviluppo del moderna peschicoltura. Negli anni Cinquanta le pesche a polpa gialla, caratterizzate da una maggiore conservabilità, la sostituiscono nei campi e di fatto il Buco Incavato viene dimenticato.

Il Presidio nasce con l’obiettivo di recuperare i pochi esemplari rimasti grazie al lavoro della Condotta Slow Food di Godo e della Bassa Romagna, con il CRPV di Cesena e il Comune di Massa Lombarda.

Le collaborazioni de Il Lavoro dei Contadini con Slow Food, negli anni, sono state molteplici, come per esempio la partecipazione all’evento organizzato a fine agosto di ogni anno con il Comune di Massa Lombarda, in occasione dell’evento dedicato alla Pesca Buco Incavato. 

In occasione dell’evento dell’agosto 2022, con la condotta Slow Food di Godo e Bassa Romagna si è pensato di preparare e portare a Terra Madre a Torino (22/26 settembre 2022) i trasformati della pesca.

gustodì terra madre Torino

La comunità de Il Lavoro dei Contadini si è proposta di produrre tali trasformati, nel rispetto della materia prima, la pesca Buco Incavato.

Nell’ottobre del 2021, durante un primo incontro fra l’ISIA di Faenza e Il Lavoro dei Contadini, prende origine l’idea di avviare una collaborazione che ha dato corpo ad una prima esperienza dedicata alla comunicazione della grande tradizione contadina.

Ne è scaturito un lavoro che ha messo a frutto ricerca e innovazione maturate durante la didattica del corso di “Comunicazione del Prodotto”, condotto dal Prof. Maurizio Fiori e sviluppate dagli Studenti del 2° anno del Biennio specialistico in “Design della Comunicazione”.

Il risultato è il progetto del brand per Il Lavoro dei Contadini, allo scopo di promuovere le produzioni agroalimentari e artigianali del vasto territorio romagnolo.

Festa del Buco incavato 2022

Torna con l’undicesima edizione la Festa del Buco incavato.

Prosegue anche per l’evento del 2022 una storica collaborazione dell’Associazione “Il Lavoro dei Contadini” con il Comune di Massa Lombarda. Appuntamento, quindi, il 26 agosto alle 19 in Piazza Matteotti con l’undicesima edizione della “Festa della Pesca Buco incavato”, “bus incavè”, o “Pesca di Massa Lombarda”.

festa buco incavato

La Pesca Buco Incavato

Accanto e a supporto delle diverse iniziative in programma (mercatino dei produttori del “Buco incavato”, mostra bibliografica dedicata al frutto simbolo della città, musica dal vivo, arte, ristorazione, ecc.) Il Lavoro dei Contadini presenta e propone, negli spazi dedicati, oltre ai prodotti tipici della tradizione (miele, vino, confetture, formaggi e olio), anche degustazioni guidate che avranno come protagonista la pesca.

LE CARATTERISTICHE DELLA PESCA

Frutto, medio-grosso o grosso (180 gr) di forma sferoidale irregolare, con caratteristiche sutura profonda (da cui il nome); colore: colore di fondo verde con sovra colore rosso intenso per il 50-60% della superficie del frutto. Tomento (peluria), molto fine quasi vellutato; polpa bianco-verde, fondente, non aderente al nocciolo (spicca), di sapore squisito, dolce-acidulo.

UN PO’ DI STORIA

Massa Lombarda si impose al mondo come realtà produttiva all’avanguardia del nuovo settore denominato “frutticoltura industriale”. Il simbolo di questa rivoluzione fu senz’altro il Buco incavato, la varietà di pesco più diffusa e coltivata nei territori massesi già nella prima parte del ’900, tant’è che fu commercializzata proprio con il nome di “Pesca di Massa Lombarda”.

festa buco incavato

A metà degli anni ’30 questa varietà era la più importante in tutta l’Emilia Romagna, ma a metà degli anni ’50, rappresentava già meno dell’1% per cento della produzione regionale. Oggi sono presenti nel territorio solo poche piante di Buco Incavato conservate da qualche frutticoltore o amatore locale che le mantiene vicino a casa per gustare ancora il profumo e il sapore di questa storica pesca bianca.

Da alcuni anni il progetto del “Buco incavato”, Presidio Slow Food, che vede protagonisti il CRPV di Cesena e il Comune di Massa Lombarda, ha come obiettivo la promozione della diffusione nelle campagne della coltivazione attraverso i “custodi del Buco incavato”: una sinergia tra agricoltori, coltivatori e collezionisti che supportano l’impiantamento della pesca, favorendone così la ripartenza produttiva.

I PROMOTORI

La Festa è promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Massa Lombarda, in collaborazione con il Crpv (Centro ricerche produzioni vegetali) di Cesena, i produttori locali, Slow Food, Condotta di Godo e Bassa Romagna, l’associazione culturale “Il Lavoro dei Contadini”, la Bcc Ravennate Imolese e Forlivese, con il contributo della Regione Emilia Romagna. Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Urp del Comune di Massa Lombarda al numero 0545 985890 o alla mail urp@comune.massalombarda.ra.it