Vota Gigi Franzoni al concorso Idee Ricostituenti

 Al concorso Idee Ricostituenti vota il progetto “Tour virtuale, gli antichi attrezzi da lavoro” di Gigi Franzoni.

Il concorso Idee Ricostituenti – Ripartire dalle idee come antidoto alle restrizioni è una iniziativa promossa dall’Unione Romagna Faentina come prima edizione sperimentale di bilancio partecipato per i Comuni aderenti, Casola Valsenio, Castel Bolognese, Faenza, Riolo Terme e Solarolo.

Vota Gigi Franzoni al concorso Idee Ricostituenti

L’idea alla base del concorso è quella di promuovere una vera e propria chiamata alle idee in una fase dove l’immaginazione dei cittadini sul futuro e la capacità di spesa delle amministrazioni locali è messa a repentaglio dalle conseguenze dell’emergenza sanitaria. Ai cittadini che vorranno parteciparvi sarà richiesto di sviluppare idee progettuali che dovranno riguardare almeno uno dei seguenti temi emersi come prioritari a causa della pandemia da COVID-19.

  1. Affrontare il divario e la transizione digitale esistente all’interno delle nostre comunità.
  2. Offrire nuove occasioni di socializzazione e di protagonismo da parte dei giovani.
  3. Sostenere la risposta a nuovi bisogni sociali e contrastare l’aumento dei rischi di esclusione.

Per l’occasione, noi de Il Lavoro dei Contadini parteciperemo al concorso Idee Ricostituenti con Gigi Franzoni e la sua idea “Tour virtuale, gli antichi attrezzi da lavoro”.

concorso Idee Ricostituenti

Luigi “Gigi” Franzoni e la sua collezione

Il cuore pulsante dietro all’idea di Gigi è che gli antichi attrezzi da lavoro sono parte di una cultura contadina che rischia di essere dimenticata e che va preservata.

Luigi (Gigi) è un Coltivatore Diretto nella sua Azienda Agricola Franzoni e Montefiori con sede a Tebano in provincia di Faenza. Nei locali adiacenti alla sua abitazione raccoglie con cura e competenza attrezzi e strumenti utilizzati nelle campagne per svolgere le attività agronomiche e di allevamento vantando, ad oggi, una collezione di grande valore storico e culturale che merita di essere vista. È proprio sulla possibilità di rendere la collezione visibile a tutti che si basa l’idea di Gigi.

Il progetto prevede la realizzazione di 9 video, di breve durata (5/10 minuti ciascuno), per ogni principale tema della collezione di tali strumenti.

Tali video, in cui la voce narrante sarà quella di Gigi Franzoni, girati presso i locali che custodiscono la sua collezione, saranno poi messi in rete, creando un “tour virtuale” ad accesso gratuito, ospitato presso siti web di interesse pubblico e privato per la loro libera visione e consultazione (ad esempio, siti di: Comune di Faenza, Unione dei Comuni della Romagna Faentina, IF Imola Faenza Tourism Company, Strade della Romagna, Pro Loco Faenza, Associazione Il Lavoro dei Contadini di Faenza, ecc.).

Nel progetto si prevede anche un piano di comunicazione mirato e realizzato attraverso mail dedicate e social web, i cui destinatari saranno: Scuole dell’obbligo, Associazioni Culturali del territorio dell’Unione, cittadini, ecc. Con un piano di comunicazione così articolato, si porterà un’ampia platea alla conoscenza delle finalità del progetto e, soprattutto, come e dove l’informazione per partecipare al tour virtuale potrà essere facilmente reperita on line.

Con questo progetto di carattere digitale, si intende quindi sviluppare, recuperare e soprattutto preservare nel tempo la memoria di questi attrezzi e strumenti della cultura contadina e la memoria della loro funzione.

I TEMI OGGETTO DEI 9 VIDEO

Strumenti di pesi e misure, attrezzatura e strumenti di cantina per la vinificazione, valli e setacci, attrezzi d’uso della stalla, i lumi prima dell’utilizzo della corrente elettrica, strumenti del falegname e del fabbro, strumenti del calzolaio e dell’impagliatore di sedie, attrezzi da taglio e, infine, strumenti per la lavorazione del terreno.

Ora non ci resta che supportare l’idea del nostro Gigi Franzoni votandolo seguendo questi semplici passaggi. Ti ricordiamo che può votare questo progetto solo chi risiede nel Comune di Faenza.

COME VOTARE

  1. Accedi a questa pagina per votare.
  2. Clicca su “metti preferenza” e poi su “voglio solo votare”.
  3. Segui la procedura di autenticazione dove ti verrà chiesto il numero di cellulare e il codice fiscale per autenticare il voto.
  4. Al termine della procedura il tuo voto sarà conteggiato! Grazie!
TeleStampateRomagnole

Mostra Stampa a ruggine: tutte le informazioni per partecipare

Cari amici, 

ecco tutte le informazioni per partecipare alla Mostra “Stampa a ruggine: i motivi delle coperte da buoi rivisitate dai Maestri Artigiani”.

La mostra “Stampa a ruggine: i motivi delle coperte da buoi rivisitate dai Maestri Artigiani” sarà inaugurata alle ore 17,00 di Lunedì 26 Marzo 2019 presso il Palazzo delle Esposizioni, Corso Mazzini 62 a Faenza. 

Alla mostra, allestita a cura di Leonardo Scarpa, saranno esposte le opere realizzate dai Maestri stampatori dell'”Associazione Stampatori Tele Romagnole“.

TeleStampateRomagnole_EgidioMiserocchi

La mostra sarà aperta al pubblico da Martedì 27 febbraio a Domenica 11 marzo, con i seguenti orari:

dal lunedì al venerdì:dalle 16.00 alle 19.00,

sabato e domenica: dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00.

Si informa che per le Scuole, previo accordo con Lea (cell 331-4428484), é possibile, dal 27 febbraio al 10 marzo,  é possibile organizzare laboratori gratuiti per conoscere e imparare le tecniche di  stampa su tela.

Vi aspettiamo!

TeleStampateRomagnole

L’arte delle tele stampate romagnole

Il primo incontro è stato un successo: non siamo abituati a lodarci ma ogni tanto un’iniezione di autostima ci vuole. Ciò che più ci ha entusiasmato del pomeriggio trascorso sabato 14 novembre alla famosa Bottega Bertaccini di Faenza è l’interesse delle persone per le tele stampate romagnole.

Un lavoro che si colloca esattamente a metà tra arte e artigianato e che il grande amico e maestro Egidio Miserocchi ha saputo trasmetterci in maniera semplice e naturale, aiutato anche da una voce narrante di tutto rispetto come Vanda Budini.

TeleStampateRomagnoleEgidioMiserocchi_VandaBudini

In realtà questo lavoro non è per tutti: Egidio è uno dei 10 stampatori in Romagna, riunitisi in un’associazione proprio per tutelare questa arte, che si occupa di portare avanti la tradizione delle tele stampate romagnole.

Come lo fa?

Non basta la passione. Egidio ci racconta di un lavoro dove l’aggiornamento è importante così come l’utilizzo di tecniche diverse. Servono gli strumenti: il mazzuolo per battere e lo stampo in legno per imprimere, prima di tutto e sopra ogni cosa.

Non potete dire di essere artigiani che lavorano le tele stampate romagnole se non utilizzate in bottega queste due strumenti importantissimi.

E poi i tessuti…

Egidio utilizza tanti tessuti: dalla canapa al cotone grezzo passando per l’organza e il velluto. E li lavora utilizzando una tecnica molto in voga nel ‘700, rifinendoli con un pennello: tecnica che alleggerisce e spezza la durezza del segno donando al disegno un aspetto più morbido.

TeleStampateRomagnole_EgidioMiserocchi

Se ti sei perso il primo incontro alla Bottega Bertaccini, non preoccuparti! Abbiamo pensato che fosse giusto andare un po’ in zir par la Romagna e diffondere la bellezza di questo lavoro ovunque.

Scegli il giorno e il luogo più vicino: hai a disposizione ancora 4 incontri

24 novembre al Centro Sociale Cà di Cuntaden

24 novembre al Centro Sociale Cà di Cuntaden

Per il secondo appuntamento ci troviamo al Centro Sociale “Cà di Cuntaden“ martedì 24 novembre alle ore 20,30 in Via Roma, 12 a Sant'Agata sul Santerno.

5 dicembre alla Bottega di Anna Fietta

5 dicembre alla Bottega di Anna Fietta

Il terzo appuntamento ci vedrà protagonisti nella bottega ravennate di Anna Fietta a partire dalle ore 17.30 in via Giuliano Argentario 21 a Ravenna.

11 dicembre alla Bottega Matteotti

11 dicembre alla Bottega Matteotti

Per il quarto appuntamento andiamo nella terra di Bagnacavallo. Alle ore 20.30 ci trovi alla Bottega Matteotti in Via Matteotti 26 a Bagnacavallo!

21 dicembre al Centro Civico Giovecca di Lugo

21 dicembre al Centro Civico Giovecca di Lugo

Quinto e ultimo incontro a Giovecca di Lugo, presso il Centro Civico di Via Ferrara 7. Tutti pronti a imparare e scambiarci gli auguri natalizi a partire dalle ore 20.30.

Vuoi scoprire tutti i segreti delle tele stampate romagnole? Te li racconta Egidio in questa intervista rilasciata a Faenza Web Tv

 Video_FaenzaWebTV_illavorodeicontadini