Festa del Buco incavato 2022

Torna con l’undicesima edizione la Festa del Buco incavato.

Prosegue anche per l’evento del 2022 una storica collaborazione dell’Associazione “Il Lavoro dei Contadini” con il Comune di Massa Lombarda. Appuntamento, quindi, il 26 agosto alle 19 in Piazza Matteotti con l’undicesima edizione della “Festa della Pesca Buco incavato”, “bus incavè”, o “Pesca di Massa Lombarda”.

festa buco incavato

La Pesca Buco Incavato

Accanto e a supporto delle diverse iniziative in programma (mercatino dei produttori del “Buco incavato”, mostra bibliografica dedicata al frutto simbolo della città, musica dal vivo, arte, ristorazione, ecc.) Il Lavoro dei Contadini presenta e propone, negli spazi dedicati, oltre ai prodotti tipici della tradizione (miele, vino, confetture, formaggi e olio), anche degustazioni guidate che avranno come protagonista la pesca.

LE CARATTERISTICHE DELLA PESCA

Frutto, medio-grosso o grosso (180 gr) di forma sferoidale irregolare, con caratteristiche sutura profonda (da cui il nome); colore: colore di fondo verde con sovra colore rosso intenso per il 50-60% della superficie del frutto. Tomento (peluria), molto fine quasi vellutato; polpa bianco-verde, fondente, non aderente al nocciolo (spicca), di sapore squisito, dolce-acidulo.

UN PO’ DI STORIA

Massa Lombarda si impose al mondo come realtà produttiva all’avanguardia del nuovo settore denominato “frutticoltura industriale”. Il simbolo di questa rivoluzione fu senz’altro il Buco incavato, la varietà di pesco più diffusa e coltivata nei territori massesi già nella prima parte del ’900, tant’è che fu commercializzata proprio con il nome di “Pesca di Massa Lombarda”.

festa buco incavato

A metà degli anni ’30 questa varietà era la più importante in tutta l’Emilia Romagna, ma a metà degli anni ’50, rappresentava già meno dell’1% per cento della produzione regionale. Oggi sono presenti nel territorio solo poche piante di Buco Incavato conservate da qualche frutticoltore o amatore locale che le mantiene vicino a casa per gustare ancora il profumo e il sapore di questa storica pesca bianca.

Da alcuni anni il progetto del “Buco incavato”, Presidio Slow Food, che vede protagonisti il CRPV di Cesena e il Comune di Massa Lombarda, ha come obiettivo la promozione della diffusione nelle campagne della coltivazione attraverso i “custodi del Buco incavato”: una sinergia tra agricoltori, coltivatori e collezionisti che supportano l’impiantamento della pesca, favorendone così la ripartenza produttiva.

I PROMOTORI

La Festa è promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Massa Lombarda, in collaborazione con il Crpv (Centro ricerche produzioni vegetali) di Cesena, i produttori locali, Slow Food, Condotta di Godo e Bassa Romagna, l’associazione culturale “Il Lavoro dei Contadini”, la Bcc Ravennate Imolese e Forlivese, con il contributo della Regione Emilia Romagna. Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Urp del Comune di Massa Lombarda al numero 0545 985890 o alla mail urp@comune.massalombarda.ra.it

Festa Artusiana 2017: visita la nostra mostra Ajìr Incù Dmân

L’allestimento pensato dalla nostra associazione per la festa Artusiana 2017 è il frutto di incontri, di trame, di emozioni, di conoscenze intrecciate in questi anni dal nostro Presidente Italo Graziani, profondo conoscitore di tradizioni, di vita, della Romagna anzi come Lui amava dire delle Romagne.

In questo allestimento si tocca con mano la professionalità di artisti e artigiani che nel corso dei secoli tramandano la ricchezza di un patrimonio scientifico-tecnologico ed esperienziale proprio dei mestieri di ieri e di oggi facendoci conoscere un vastissimo patrimonio storico-culturale.

Antichi di secoli, questi saperi sono custoditi dai ‘maestri’ dei mestieri e delle loro arti: grande è il valore economico, sociale e culturale di attività che hanno generato lavoro nel passato, che lo garantiscono nel presente e ci auspichiamo, lo prospettano per il futuro.

Tali arti e mestieri sono realtà artigianali e professionali ancorate in tessuti locali, regionali e nazionali, che sono parte dell’immagine del nostro Paese in Europa e nel mondo. Se li conosciamo, impariamo ad apprezzarli e a trasmetterne il valore e la rilevanza produttiva di generazione in generazione.

festa_artusiana_2017

Dal 24 giugno al 2 luglio ti aspettiamo nella sala mostre della Rocca di Forlimpopoli con la mostra permanente “Ajìr Incù Dmân” Ieri -Oggi -Domani – Maestri, Saperi , Mestieri: il passato che non passa mai

FESTA ARTUSIANA 2017: LA MOSTRA NEL DETTAGLIO

Un percorso che attraversa i secoli con le incisione tratte da ” Gli Antichi Mestieri di Bologna”, tavole di Annibale Carracci e Giuseppe Maria Mitelli, riproduzioni concesse dalla Collezione d’Arte e di Storia della Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna, fino ad arrivare ai giorni nostri con le opere di stampatori, incisori, ceramisti , falegnami, tegliai e intrecciatori di vimini.

fischietteria sportelli ravenna

Fabiano Sportelli

 

carla lega ceramiche arte faenza

Carla Lega

Egidio Miserocchi

FESTA ARTUSIANA 2017: GLI ARTIGIANI 

Enrico Rambaldi             Incisore

Egidio Miserocchi          Architetto – Stampatore

Stefano Rubboli            Falegname

Carla Lega                   Ceramista

Arianna Ancarani         Intrecci in vimini

Mirta Morigi                Ceramista

Elisa Grillini                 Ceramista

Maurizio Camilletti   Tegliaio

Aurelio Brunelli           Fabbro

Fabiano Sportelli       Ceramiche Fischianti

 

Per il programma completo della festa potete consultare il sito www.festartusiana.it