I garganelli romagnoli

I garganelli romagnoli sono un piatto tipico della nostra regione (la Romagna), hanno una forma di una penna smussata e una superficie rigata. Se decidete di cucinare i garganelli romagnoli, procuratevi gli strumenti per dar loro questa forma: il pettine fatto da listarelle di canna allineate fittamente e la bacchettina delle dimensioni di una matita. Sono un piatto molto apprezzato dagli amanti della cucina e le sue varianti sono infinite: in passato i garganelli romagnoli si consumavano principalmente in brodo, oggi vengono serviti asciutti conditi con vari sughi.

foto di panperfocaccia.eu

foto di panperfocaccia.eu

La curiosità: perchè nacquero i garganelli?

Secondo una leggenda, i garganelli nacquero da un imprevisto a cui dovette far fronte la cuoca a servizio presso una nobile famiglia romagnola. Mentre la donna si trovava intenta alla preparazione dei cappelletti approfittando di un suo momento di distrazione un gatto si avvicinò alla tavola e rubò il ripieno. Disperata, la cuoca pensò di rimediare avvolgendo i quadretti di pasta già preparati attorno ai cannellini di legno che servivano per accendere il fuoco, per poi passarli sopra un pettine da telaio. Li servì cotti nello stesso brodo di cappone che sarebbe dovuto servire per i cappelletti e il piatto, fortunatamente, riscosse un grande successo tra i commensali.

You may also like

Leave a comment

three × one =