terra madre 2016 torino

Terra madre 2016: a Torino ci saremo anche noi!

Terra Madre 2016: cos’è, dove si svolge e quando.

Terra madre 2016 è uno dei più importanti eventi dedicato al cibo e alla gastronomia; si svolgerà a Torino dal 22 al 26 settembre. Tutte le informazioni più generali e dettagliate le trovate sul sito  www.salonedelgusto.com

Terra Madre 2016: il programma della nostra associazione.

Siamo felicissimi di poter partecipare a questo importante evento e poter dare il nostro contributo con le nostre specialità.

In questa occasione saremo presenti al Parco del Valentino con Gianna dell’Azienda Cà Ridolfi e con le meravigliose tele di Egidio Miserocchi.

In collaborazione con le condotte Slow Food di Ravenna, Godo e Faenza, vi proponiamo il nostro programma dettagliato:

Venerdì 23 settembre

Ore 11,00 – Laboratorio di Egidio Miserocchi: dimostrazione pratica di come si preparano i colori, di come si usano gli stampi e di come con il mazzuolo si trasferisce il colore alla tela e farà conoscere anche altri suoi strumenti di lavoro. Egidio spiegherà le tecniche di stampa, l’origine, il significato, l’uso e la loro evoluzione.

egidio miserocchi architetto stampe romagnole faenza

Egidio Miserocchi

Ore 12,00 Cà Ridolfi : due Laboratori con Gianna Giani di Cà Ridolfi.                                                                          Preparazione, presentazione ed assaggio di crescioncini con marmellata di cocomero fatta dall’azienda, piadina romagnola fatta con farina ottenuta da grano Gentil Rosso delle colline romagnole

Ore 14,00 Produzione in diretta del Raviggiolo: trasformazione del latte cagliato in formaggio raviggiolo

Il lavoro dei contadini_cà ridolfi

Gianna Giani

Tutti i laboratori sono gratuiti.

Inoltre, durante la giornata saranno proiettati due video:

Domenico Ghetti

Da oltre 40 anni, a partire dai primi anni ’80 del secolo scorso, Domenico è impegnato nell’incessante e straordinario lavoro di ricerca e di recupero delle varietà fruttifere autoctone tradizionali di tutte le aree romagnole. Si tratta dei cosiddetti “frutti dimenticati”, come li ha voluti evocare pioneristicamente il grande poeta Tonino Guerra, anche e soprattutto di quelli rari in estinzione. Frutti antichi recuperati soprattutto nelle aree collinari e appenniniche, piante sopravvissute nonostante tutto.

“Dal cielo alla terra” un ragazzo e la sua scelta                                                                                                    

Ecco una nuova sfida: quella di raccontare e dar voce agli artigiani.
Siamo partiti da coloro che ci danno la possibilità di poter mangiare frutta e verdura fresca e di qualità. Essere agricoltore non è facile. Ogni giorno è una sfida contro il clima e la società. Le immagini sono molto belle e si commentano da sole. Ecco il link  Agr. Biologica – Podere Cimbalona.

You may also like

Leave a comment

one × one =